JUVE: 11 punti BOTTINO SICURO, Roma – Inter: è pugilato.

Il Napoli frena ancora. La Fiorentina perde contro la Lazio. Il Parma vola. Vittorie per Atalanta, Cagliari, Genoa e Sampdoria. 
La Juventus vola a + 11 in classifica sulla Roma, vincendo per 2 a 0 a San Siro contro il Milan. LLorente e Tevez, segnano un gol a testa e chiudono in 66′ minuti la pratica Milan. I rossoneri contro la rivale storica partono aggressivi. In più di un’occasione gli attaccanti rossoneri impegnano Buffon. Clamoroso il doppio salvataggio su Kakà, prima Buffon e poi Bonucci negano il gol al Milan. La squadra di Seedorf è propositiva, impegna la difesa bianconera ma prima della fine del primo tempo, Rami sbaglia il retropassaggio, Marchisio recupera il pallone e la Juve con un’azione tutta di prima si porta in vantaggio. Nel secondo tempo, i rossoneri non riescono a giocare con l’intensità della prima frazione, la Juventus controlla il match. Tevez, migliore in campo, con una staffilata da fuori area, firma il 2 a 0. Successo importantissimo per la Juventus, allunga sulla Roma e può guardare con ottimismo ai prossimi impegni. 18° risultato positivo per i bianconeri. 3 vittoria di fila. 8° risulato utile in trasferta. Numeri impressionanti. 
Il Milan ha giocato bene nel primo tempo ma non è riuscito a concretizzare. Seedorf ha rimodernato la squadra e si è visto un buon Milan. Dopo due vittorie di fila, i rossoneri si fermano. 

Finisce 0 a 0, l’atteso Roma – Inter. La Roma perde ancora terreno dalla vetta, sono 11 i punti di distacco dalla prima posizione. Partita non esaltante tra queste due squadre. La Roma punge in qualche occasione ma non riesce a trovare il gol. L’Inter sorniona gestisce la partita. Pjanic cambia volto ai giallorossi nel secondo tempo ma Handanovic salva il risultato. Da annotare, il pugno di De Rossi su Icardi in mischia su calcio d’angolo, non visto dall’arbitro ed il pugno di Juan Jesus su Romagnoli. Finisce in parità anche l’incontro di boxe.7 risulato utile per la squadra di Garcia, 4 partita senza subire gol. Ancora imbattuta in casa. L’Inter consolida la sua imbattibilità (4 risulstato utile)

Il Napoli non sfrutta il mezzo passo falso della Roma e pareggia a Livorno. I partenopei, senza Higuain, non riescono ad incidere in attacco. Mertens sblocca il risultato ma Reina con un autogol pareggia. Il prossimo incontro con la Roma è decisivo. Secondo pareggio consecutivo per i partenopei.

Dopo la brillante qualificazione in Europa League, la Fiorentina perde in casa contro la Lazio, delusa dall’uscita in Europa. Cana con un gol in mezza rovesciata regala 3 punti alla squadra biancoceleste. La Fiorentina senza Borja Valero è un’altra squadra. 3 sconfitta per i viola nelle ultime 5 partite. Seconda vittoria di fila per la squadra di Reja. 

Il Parma vola, con la vittoria nel derby contro il Sassuolo, i gialloblu conquistano il 14° risultato utile consecutivo e sono ad un punto dalla zona Europa. Ottimo il lavoro di Donadoni in questa seconda parte della stagione. I neroverdi, guidati da Malesani, non vincono da 7 partite. Nelle ultime 12 (1 vittoria ed 11 sconfitte).

Pareggio a reti bianche tra Verona e Bologna. Gli emiliani sbagliano anche un calcio di rigore, parato da Rafael. Il Verona non è stato brillante come nelle ultime uscite. Punto fondamentale per la salvezza per il Bologna.

Vittorie importanti per Atalanta, Cagliari, Genoa (4° risultato utile)  e Sampdoria, tutte si allontanano dalla zona calda. 

In coda solo Livorno e Bologna conquistano punti. 

DOMANDA AI LETTORI: Campionato chiuso?

TUTTI I GOL

 2′ minuto Primo gol della giornata messo a segno dal Parma. Azione personale di Biabiany sulla fascia, serie di finte crossa rasoterra al centro, arriva Parolo, con il destro supera Pegolo. Parma sempre più su. 14° risultato utile. Sassuolo 0 – Parma 1 
5′ minuto Lazio in vantaggio a Firenze. Grandissimo gol di Cana. Calcio d’angolo per la Lazio, molti giocatori toccano il pallone, Cana si coordina e con un gesto tecnico superbo, in MEZZA ROVESCIATA, con il destro colpisce il pallone e mette in rete. Neto non può fare nulla. Fiorentina 0 – Lazio 1 
7′ minuto Risultato a sorpresa, Sampdoria in vantaggio a Torino, Okaka sblocca la parità! Calcio di punizione per la Samp, il pallone arriva in area, spazza di testa un difensore del Torino, Obiang ancora di testa rimette la palla in area, Mustafi serve Okaka che a tu per tu con il portiere non sbaglia e segna con il destro. Posizione dubbia di Okaka al momento del tocco di Mustafi.
14′ minuto Il Genoa si porta avanti contro il Catania. Azione di Sculli sulla fascia, l’attaccante rossoblù crossa al centro, il difensore del Catania non riesce a spazzare, il pallone rimane li, Antonelli calcia subito in porta, Andujar respinge, Gilarodino stoppa il pallone con il petto, arriva Antonelli che il destro supera il pallone e mette in rete. 
18′ minuto Vantaggio del Cagliari al Sant’Elia!! Ibarbo controlla con il petto un pallone proveniente dal centrocampo si gira supera il difensore e con il destro mette in rete. Fermo il portiere dell’Udinese.
21′ minuto Carmona porta in vantaggio l’Atalanta. Cross al centro, il difensore del Chievo, Frey, spazza il pallone di testa, Carmona dal limite dell’area, senza pensarci su due volte, fa partire un destro potente e preciso che si insacca in rete. 
32′ minuto Calcio di rigore per il Napoli per fallo di Mbaye su Pandev. Mertens realizza il tiro dagli undici metri con il destro spiazza Bardi e porta il Napoli in vantaggio a Livorno.
39′ minuto Pasticcio difensivo del Napoli, il Livorno pareggia con un’autorete di Reina. Cross al centro, Mbaye indirizza il pallone verso la porta, Reina tocca il pallone lo infila nella propria porta. 
Livorno 1 – Napoli 1    
44′ minuto Juventus in vantaggio a San Siro. Rami colpisce all’indietro il pallone, Marchisio recupera il pallone dal fondo e serve Tevez. L’argentino passa all’accorrente Lichtsteiner che vede Llorente in area e crossa al centro, lo spagnolo da pochi passi, ad Abbiati battuto, mette il pallone in rete con il destro. Bianconeri avanti
68′ minuto  La Juventus raddoppia con Tevez. Azione personale dell’argentino che con un tiro da fuori area con il destro che si infila sotto la traversa mette in rete il 2 a 0 e chiude definitivamente la partita.  Milan 0 – Juventus 2 
72′ minuto Pareggio del Chievo a Bergamo! Calcio di punizione per il Chievo, Dainelli salta più in alto di tutti e di testa realizza il gol del pareggio, nonostante l’inferiorità numerica per i clivensi. 
79′ minuto Gabbiadini raddoppia per la Sampdoria su calcio di punizione da 25 metri. Il centrocampista blucearchiato fa partire un forte tiro di sinistro che supera la barriera e s’infila alle spalle di Padelli. Torino 0 – Sampdoria 2
81′ minuto Raddoppio del Cagliari! Calcio di punizione, quasi sulla linea laterale, il pallone arriva in area, Vecino con il destro da posizione centrale con il destro mette in rete il primo gol per lui in Italia. 
85′ minuto Il Genoa raddoppia e mette il risultato al sicuro. Sturaro con un preciso diagonale da posizione defilata, tirando di destro, mette in rete. Primo gol per lui in questo campionato. Genoa 2 – Catania 0 
85′ minuto L’Atalanta si riporta in vantaggio, Bonaventura passa il pallone a Cigarini. Il centrocampista atalantino crea un uno due con Denis, appena riceve il pallone fa partire un destro, realizzando il 2 a 1. Atalanta 2 – Chievo 1 
89′ minuto Il Cagliari realizza il terzo gol. Azione di contropiede dei rossoblù. Ibraimi riceve palla, supera il difensore e con un sinistro a giro supera il portiere dell’Udinese. Cagliari 3 – Udinese 0

Roma – Inter e Verona – Bologna finiscono sul punteggio di 0 a 0.
A Verona, Bianchi per il Bologna, sbaglia un calcio di rigore, parato da Rafael.

26.ma giornata 
Sabato 1 Marzo 2014
ore 20.45 
Roma – Inter  0 – 0

Domenica 2 Marzo 2014 
ore 12.30 
Cagliari – Udinese 3 – 0
Ibarbo, Vecino, Ibraimi

ore 15.00
Atalanta – Chievo 2 – 1 
Carmona, Dainelli, Cigarini  
Genoa – Catania 2 – 0
Antonelli, Sturaro 

Verona – Bologna 0 – 0
Sassuolo – Parma 0 – 1 
Parolo
Torino – Sampdoria 0 – 2
Okaka, Gabbiadini  

ore 18.30
Livorno – Napoli 1 – 1 
Mertens, Reina (Aut.)

ore 20.45
Fiorentina – Lazio 0 – 1 
Cana

Milan – Juventus 0 – 2 
LLorente, Tevez

CLASSIFICA:
JUVENTUS 69
Roma 58
Napoli 52
Fiorentina 45
Inter 41
Parma, Verona 40
Torino 36
Milan, Lazio, Genoa 35 
Sampdoria, Atalanta 31
Cagliari, Udinese 28
Bologna 22
Chievo 21 
Livorno 21 
Catania 19 
Sassuolo 17 

Parma e Roma una partita in meno

*********************************************************************

JUVE-MILAN e ROMA-INTER: CHE SHOW!!!

Due sfide ad altissima tensione, qualcosa in classifica può cambiare 
 
Questa 26.ma giornata può dire molto in chiave scudetto. La Juventus impegnata a San Siro contro il Milan, rigenerato da Seedorf. La Roma, in un Olimpico con molti settori chiusi per cori discriminatori,  contro l’altra milanese, l’Inter, alla ricerca del gioco e di punti importanti in chiave europea. Queste due sfide potrebbero riaprire la corsa scudetto o chiuderla definitivamente. 
MILAN – JUVENTUS: Sarà la 158° partita tra Milan e Juventus in Serie A. La 79° in casa del Milan, il bilancio è per i rosseneri. 27 vittorie per il Milan, 33 volte la sfida è finita in parità, solo 18 vittorie per la Juventus. Il Milan ha vinto l’ultima volta il 25 Novembre del 2012 con rigore di Robinho per 1 a 0. La Juventus non vince a San Siro in Serie A dal 2010, quando con le reti di Quagliarella e Del Piero riuscì ad espugnare San Siro, per i rossoneri segnò Ibrahimovic. 
Almeno fino a qualche mese la sfida sembrava impari, con l’arrivo del Seedorf sulla panchina rossonera, è cambiato qualcosa nello spogliatoio del Milan e soprattutto in campo. I nuovi acquisti di Gennaio hanno modificato il gioco rossonero, soprattutto Taarabt in chiave offensiva. Al contrario la Juventus, in questa stagione, non ha dato nessun segno di cedimento, ha dimostrato compatezza e voglia di continuare a vincere anche in Europa League. Numeri impressionanti per i bianconeri (In casa solo vittorie, in trasferta una sola sconfitta e tre pareggi). Tra Milan e Juventus chi la spunterà? Partita da 1X2    
ROMA – INTER: Si giocherà in un Olimpico semivuoto. La Giustizia Sportiva ha chiuso vari settori per questa partita, le due curve ed i Distinti Sud. Nonostante questo chi assisterà alla partita si divertirà. Quest’anno la Roma in casa non ha mai perso, 12 partite, 10 vittorie e due pareggi. Fuori casa l’Inter ha conquistato solo 4 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte. Bilancio altalenante per la squadra di Mazzarri. 
La squadra di Garcia è imbattuta da 6 turni (5 vittorie ed un pari), invece, l’Inter, da tre partite. Almeno dai numeri sembra una gara facile per la Roma ma l’Inter vorrà far punti per l’Europa. Altra partita dal risultato incerto, meglio giocare 1X2. 
LE ALTRE PARTITE: Il Napoli, dopo il passaggio del turno in Europa League, giocherà fuori casa contro il Livorno a caccia di punti salvezza. La squadra di Benitez ha perso molti punti con le squadre medio-piccole serve un’inversione di tendenza.  
Fiorentina – Lazio, partita tra due squadre reduci dall’impegno infrasettimanale dell’Europa League ma dall’esito differente. La Fiorentina è passata agli ottavi mentre la Lazio è stata eliminata. Tutte e due le squadre sono in un buon momento di forma.
Verona – Bologna La squadra di Mandorlini vuole i tre punti per l’Europa e riprendere la striscia positiva in casa. Il Bologna ha bisogno di punti per allungare dalla quart’ultima.
Sassuolo – Parma Derby emiliano. I neroverdi hanno bisogno di punti per non rimanere in fondo alla classifica, di fronte avranno il Parma che non perde da 13 partite.
Torino – Sampdoria Il Torino vuole continuare a stupire per centrare l’Europa ma di fronte avrà la Sampdoria, rigenerata da Mihajlovic. 
Cagliari – Udinese Entrambe sono in posizione sicura e vogliono all’allungare dalla zona calda. 
Chiudono la giornata Atalanta – Chievo e Genoa – Catania. Atalanta e Genoa sono in una posizione di metà classifica, mentre Chievo e Catania non possono sbagliare, adesso i punti sono fondamentali per la salvezza. 
Come possono finire queste sfide??
Commenta il post!!!!
Annunci