STRAPOTERE JUVE. +8 SULLA ROMA. Napoli e Milan sorridono. Il Verona vola con Toni. Colpo del Catania.

JUVENTUS 3 – ROMA 0 
La Juventus strapazza la Roma nella sfida scudetto. Un perentorio 3 a 0. Vidal, Bonucci e l’ex Vucinic hanno regalato una calza della Befana a Conte con 8 punti di distacco dalla Roma e la decima vittoria consecutiva in questo campionato, eguagliando il record della Roma di inizio stagione.
Una Juve che ha aspettato nella propria metà campo la squadra di Garcia e ha saputo colpire alla prima occasione utile. La Roma, nonostante l’ottimo possesso palla, solo con alcuni tiri dalla distanza è riuscita ad impensierire Buffon. Nel secondo tempo la squadra bianconera ha continuato la pressione e ha trovato il raddoppio.
Dopo il doppio svantaggio, la Roma non reagisce più, De Rossi e Castan si fanno espellere. Il primo per un fallaccio su Chiellini, il secondo evita il terzo gol toccando il pallone di mano. L’arbitro concede il rigore e la Juve chiude la partita.

I numeri della squadra di Conte sono impressionanti ( 16 vittorie, 1 pareggio, 1 sconfitta).
42 gol fatti miglior attacco e 11 gol subiti. Differenza gol +31 la migliore in Italia. 
Le dirette avversarie, Roma e Napoli, regolate in casa entrambe con due 3 a 0
D’altro canto la Roma perde la sua imbattibilità dopo 17 partite. Dopo le 10 vittorie di inizio stagione la squadra di Garcia ha vinto solo 2 volte contro Catania e Fiorentina e ha pareggiato 5 volte troppo poco se si vuole impensierire questa Juventus. Entrambi gli allenatori hanno dichiarato che la corsa scudetto non è finita, vedendo i numeri e la prestazione di ieri, solo la Juve può perdere questo scudetto. Bisognerà vedere quante forze toglierà l’Europa League alla squadra di Conte.  
Dopo l’exploit di inizio stagione, la Roma ha rallentato la sua corsa però prima della sosta natalizia ha dato l’impressione di poter cullare il sogno scudetto ma questo risultato sembra un po’ eccessivo per la squadra di Garcia.
 NAPOLI 2  – SAMPDORIA 0
Il Napoli rosicchia punti importanti alla Roma per il secondo posto.
La squadra di Benitez vince in casa per 2 a 0 contro la Sampdoria. L’idolo di giornata è Mertens, prima con il piatto e poi direttamente da punizione regala i tre punti e porta il Napoli a 2 punti dalla Roma. 
La squadra di Mihajlovic ha giocato la sua partita e ha colpito tutti i legni della porta difesa da Rafeal. 
Prima la traversa e in un’azione successiva tutti e due i pali. Il Napoli non perde da cinque partite, la Sampdoria interrompe la sua striscia positiva dopo 5 risultati utili.
FIORENTINA 1 – LIVORNO  0
La Fiorentina vince il derby toscano contro il Livorno. Partita difficile per la squadra di Montella, il Livorno ha difeso molto bene, infatti il gol-vittoria è arrivato da un calcio d’angolo, Rodriguez di testa ha sbloccato il risultato. Nel finale di partita il Livorno ha creato due buone occasioni da gol però il portiere Neto ha salvato il risultato. In casa viola preoccupano le condizioni di Pepito Rossi, uscito dal terreno di gioco dopo un fallo di Ariaudo. Gli accertamenti di oggi hanno diagnosticato la lesione al collaterale, in questi giorni si stabiliranno i tempi di recupero. Tutti gli sportivi augurano a Rossi una pronta guarigione in tempo per il mondiale brasiliano.
UDINESE 1 – VERONA 3
Il Verona, sempre più rivelazione di questo campionato, vede l’Europa e  riesce ad imporsi sul difficile campo dell’Udinese.
Il vecchietto Luca Toni mette a segno una doppietta e Iturbe chiude i conti. Il Verona conquista la seconda vittoria in trasferta in questo campionato. L’Udinese in difficoltà in fase difensiva non riesce a bloccare le minacce veronesi. 7 sconfitta in casa di questo campionato per i friulani. Di Natale annuncia il ritiro a fine stagione.
LAZIO 1 – INTER 0
Il cambio di allanenatore porta bene alla Lazio, infatti, la squadra biancoceleste vince 1 a 0 contro l’Inter. Il gol vittoria realizzato dall’attaccante tedesco Miroslav Klose con una grande girata a volo supera Handanovic. L’Inter non riesce ad essere pericolosa in una partita equilibrata. Da sottolineare l’errore sul gol della difesa interista. La Lazio sale a 23 punti in classifica, l’Inter viene scavalcata dal Verona, la zona Europa dista solo un punto. 
MILAN 3 – ATALANTA 0 
Il Milan ritrova la vittoria, doppietta di Kakà (101° gol con la maglia del Milan) e primo gol di Cristante in maglia rossonera. Un Milan che ha interpretato bene la partita. Ha colpito nei momenti migliori dell’Atalanta. Ottimo l’esordio di Cristante. Il Milan di oggi con questa intensità di gioco può tentare l’incredibile rimonta per l’Europa.
PARMA 3 – TORINO 1 
Il Parma continua la sua striscia positiva, 7 risultato utile. Marchionni, Lucarelli e Amauri rispondono al gol iniziale di Immobile. Il Torino dopo 3 vittorie di fila e dopo 5 risultati utili ritrova la sconfitta.  
GENOA 2 – SASSUOLO 0
Il Genoa vince in casa contro il Sassuolo, un secco due a zero. Gilardino e Bertolacci regalano ai tifosi una vittoria importante. Nonostante l’errore di Gilardino dal dischetto nei minuti finali quando il risultato era già al sicuro. 7 risultato utile in casa per la squadra rossoblù. Per il Sassuolo terza sconfitta di fila.

CHIEVO 0 CAGLIARI 0
Le due squadre pareggiano e si accontentano entrambe del punto. Unico sussulto della partita, ilrigore sbagliato da Pinilla. 
CATANIA 2 – BOLOGNA 0 
Risultato sorprendente della giornata è la vittoria del Catania contro il Bologna.
Con questa vittoria la squadra rossoblù si porta solo a 2 punti dal quartultimo posto. Lodi, neoacquisto dei catanesi, ha cambiato volto alla squadra di De Canio, un assist su punizione per il gol di Bergessio e un gol da calcio di rigore. Il Catania non vinceva dalla 12^ giornata. La salvezza non è più un miraggio.

Domenica 5 Gennaio 2014
ore 15
Chievo – Cagliari 0 – 0 
Al 66′ minuto Pinilla sbaglia un calcio di rigore
ore 18
Fiorentina – Livorno 1 – 0 
66′ Rodriguez
ore 20.45
Juventus – Roma 3 – 0
17′ Vidal, 49′ Bonucci, 77′ Vucininc (R)

Lunedi 6 Gennaio
ore 12.30
Napoli – Sampdoria 2 – 0
53′, 62′ Mertens
ore 15.00
Catania – Bologna 2 – 0
23′ Bergessio, 66′ Lodi (Rig.)
Genoa – Sassuolo 2 – 0
28′ Gilardino, 46′ Bertolacci
Milan – Atalanta 3 – 0
35′, 65′ Kakà, 67′ Cristante
Parma – Torino 3 – 1
20′ Immobile, 34′ Marchionni, 45′ Lucarelli, 70′ Amauri 
Udinese – H.Verona 1 – 3
8′, 39′ Toni, 43′ Pereya, 70′ Iturbe
ore 18.30 
Lazio – Inter 1 -0
80′ Klose

CLASSIFICA: 
JUVENTUS 49
Roma 41
Napoli 39
Fiorentina 36
H. Verona 32
Inter 31
Torino 25
Parma, Genoa, Lazio 23
Milan 22 
Cagliari 21
Udinese 20
Atalanta, Sampdoria 18  
Chievo 16
Bologna 15 
Sassuolo 14
Livorno 13
Catania 13
TUTTI I GOL
8’ minuto Toni segna il primo gol di questo 2014. Azione di contropiede del Verona. Basta perde il pallone, Jorginho lo recupera e serve Toni in profondità che solo davanti al portiere non sbaglia il gol del vantaggio.
17’ minuto La Juventus sblocca il risultato del big match scudetto. Rimessa laterale per i bianconeri uno-due Vidal-Tevez. Tevez con una grande giocata supera De Rossi. Il romanista non perfetto in fase difensiva. L’argentino serve Vidal e il cileno con un tap-in supera De Sanctis.
20’ minuto Torino in vantaggio in trasferta al Tardini di Parma! Discesa perentoria di Darmian sulla fascia, arriva sul fondo e mette il pallone al centro, Immobile con il destro mette a segno il gol del vantaggio.
23’ minuto Risultato a sorpresa, il Catania vince 1 a 0 contro il Bologna in uno scontro decisivo per la salvezza. Punizione di Lodi. Il neo acquisto catanese serve Bergessio che di testa insacca per l’uno a zero. Bergessio al momento della punizione si trovava in posizione di fuorigioco.
28’ minuto Gilardino sblocca il risultato su calcio di rigore. Un tiro forte quasi all’incrocio dei pali, Pegolo non si muove neanche.
34’ minuto Pareggio del Parma!! Cassani dal fondo passa il pallone a Marchionni che a volo con il destro da fuori area supera Padelli. Un gol fantastico! Il risultato è di nuovo in parità.  
35’ minuto Milan in vantaggio. Azione di contropiede della squadra di Allegri. Emanuelson rilancia l’azione da difensiva ad offensiva e serve Kakàche con un dribbling supera il difensore atalantino e da posizione defilata tira in porta di piatto e segna il 100° gol con la maglia rossonera.
39’ minuto Doppietta di Luca Toni! Romulo serve Luca Toni in area che quasi cadendo riesce a calciare il pallone dall’area piccola e a superare Brkic.
43’ minuto Pereya riapre la partita del Friuli! Azione da calcio di punizione dell’Udinese. Moras, difesore del Verona colpisce di testa, Pereya recupera il pallone, palleggio e con una grande girata mette in rete.
45’ minuto Parma in vantaggio! Calcio d’angolo per il Parma, Lucarelli colpisce di tacco il pallone ed insacca per il 2 a 1. Bellissimo gol.
46’ minuto Raddoppio del Genoa! Konatè spinge sulla fascia, cross al centro, Bertolacci insacca con il destro.   
49’ minuto Calcio di punizione per la Juventus, Pirlo batte la punizione sul palo più lontano. Il pallone attraversa tutta l’area di rigore, Bonucci sbuca e in scivolata mette a segno il 2 a 0.
53’ minuto Napoli in vantaggio con l’olandese Mertens. Grande azione in velocità per la squadra partenopea. Rimessa laterale, Callejon serve Higuain che crossa al centro per Martens rasoterra. L’olandese da posizione centrale di piatto batte il portiere blucerchiato.
62’ minuto Punizione per il Napoli, Mertens calcia a giro e batte per la seconda volta Costa.
Napoli 2 – Sampdoria 0
64’ minuto Doppietta di Kakà. Azione di forza del Milan, Balotelli mette al centro, Robinho la tocca per Kakà che dall’interno dell’area piccola realizza il 101° gol con la maglia del Milan.
65’ minuto Calcio di rigore per il Cagliari, fallo di Cesar su Pinilla. L’attaccante cagliaritano calcia alto sopra la traversa. Chievo 0 – Cagliari 0
65’ minuto Raddoppio del Catania contro il Bologna! Lodi insacca il 2 a 0 da calcio di rigore. Tira alla destra del portiere, spiazzandolo. Lodi ha rigenerato la squadra di De Canio.
66’ minuto Rodriguez sblocca il risultato del derby toscano. Calcio d’angolo della Fiorentina. Borja Valero batte il calcio d’angolo, Rodriguez di testa insacca, Bardi non può nulla. Fiorentina 1 – Livorno 0
67’ minuto Il Milan segna il 3 a 0! Cristante con un grandissimo tiro dalla distanza chiude il match! Ottima partita per il giocatore del Milan. Milan 3 – Atalanta 0
70’ minuto Ancora un gol dal Friuli! Contropiede del Verona, Iturbe compie una grande azione personale e  con un sinistro debole porta a tre le marcature del Verona. Udinese 1 – Verona 3
71’ minuto Ritorna al gol dopo molto tempo, Amauri. Riesce a liberarsi di Glick e posiziona la palla all’angolino in basso a destra. Parma 3 – Torino 1
79’ minuto Si accende la partita scudetto, De Rossi commette un fallaccio su Chiellini, Rizzoli estrae il cartellino rosso. Nell’azione successiva, Castan tocca il pallone con la mano sulla linea di porta e l’arbitro giustamente lo espelle e concede il rigore. L’ex Vucinic realizza insaccando il pallone alla destra di De Sanctis. Juventus – Roma 3 – 0
80′ minuto Klose sblocca il risultato dell’olimpico. Assist di Candreva, Klose con una grande girata a volo supera Handanovic. Lazio 1 – Inter 0 
88’ minuto Gilardino sbaglia un calcio di rigore. Il tiro centrale viene intercettato da Pegolo con i piedi. Genoa 2 – Sassuolo 0


 

Annunci