Milan da Champions, Napoli non è rigore.

CELTIC 0 – MILAN 3 

Quando ascolta la musichetta della Champions, il Milan cambia pelle e diventa un’altra squadra rispetto a quella deludente del campionato, infatti, vince per 3 a 0 a Glasgow contro il Celtic. 
Una partita subito in discesa per la squadra di Allegri che trova subito il gol grazie ad un colpo di testa di Kakà su cross da calcio d’angolo. 
Nelle successive azioni dei rosseneri Kakà è sempre presente, prova in più di un’occasione il tiro dalla distanza e aiuta i compagni, infatti, serve una buona palla per Balotelli che non trova il gol. 
Nel secondo tempo il Celtic cerca di pareggiare ma Abbiati nega il gol agli attaccanti scozzesi. 
Il 2 a 0 del Milan nasce sempre da calcio d’angolo, Kakà con un colpo di tacco regala il pallone a Zapata che realizza. Anche Balotelli inserisce il suo nome nel tabellino dei marcatori, segnando un gol, con un bel tiro di destro, dopo aver sfruttato un lancio lungo dalla difesa. 
Nei minuti finali il Celtic cerca di provare a riaprire la partita ma il Milan di stasera è da Champions. 
Nell’altra partita del girone l’Ajax vince in casa contro il Barcellona (prima sconfitta stagionale). 
Ajax e Milan lottano per la qualificazione agli ottavi in questo girone e si scontreranno nell’ultima partita, al Milan basta non perdere contro l’Ajax.  

Migliore in campo del Milan: Kakà 

BORUSSIA DORTMUND 3 – NAPOLI 1 

In Napoli non riesce nell’impresa di conquistare il punticino che gli avrebbe permesso il passaggio agli ottavi della Champions League. A Dortmund contro il Borussia la squadra di Benitez perde 3 a 1. 
Una partita decisa dagli episodi sfavorevoli contro i partenopei: al 10 minuto l’arbitro spagnolo concede un rigore inesistente contro il Napoli che Reus trasforma, così i tedeschi vanno in vantaggio. 
Nonostante il risultato di svantaggio, il Napoli crea molte occasioni, colpisce un palo con Callejon. 
Nel secondo tempo, il Napoli parte subito all’attacco ma Higuain spreca e nell’azione successiva il Borussia segna il secondo gol in un’ottima azione di contropiede con Blaszczykowski. Benitez non si perde d’animo ed inserisce Insigne che riapre la partita con un tiro di sinistro. Il Napoli si sbilancia alla ricerca del secondo gol per equilibrare la partita ma di nuovo viene colpito dagli attaccanti del Borussia, Aubameyang sigla il 3 a 1 che chiude la partita e regala una vittoria importante ai tedeschi. 
Benitez a fine partita ha affermato “di aver visto una squadra in crescita e il rigore ha cambiato la partita”, sicuramente si è visto un Napoli più tonico rispetto alle ultime prestazioni di campionato ma per poter puntare ad alti traguardi serve un Napoli diverso, più cinico in attacco e più attento in difesa.  
Adesso, la qualificazione diventa quasi un miraggio per il Napoli perchè deve sperare in un pareggio o una sconfitta del Borussia contro il Marsiglia (ha perso tutte e 5 le partite di questa edizione della Champions) e vincere contro l’Arsenal (prima in Premier League). Anche con la vittoria del Borussia, il Napoli si può qualificare, deve vincere per 3 a 0 contro l’Arsenal, perchè deve superare la differenza gol del Borussia.

Migliori in campo del Napoli: Reina, Insigne.

Annunci